Vi racconto il Cammino di Sant'Antonio, 26 km per un cammino notturno ricco di emozioni che io ho fatto per Dora

l'ultimo cammino di sant'antonio

 

Chi mi segue da tempo si ricorderà del video dove vi raccontavo del miracolo che successe negli anni in cui Dora si era ammalata, Dora era la mia labrador, venuta a mancare il 22 Novembre 2016.
Tre anni prima aveva subito diverse operazione per la paralisi della laringe ma prima di tutto questo le era stata diagnosticata una massa sospetta nella zona della gola che aveva obbligato i medici ad una tracheotomia d’urgenza, valutando poi quella definitiva per permetterle di vivere respirando serenamente.
Nella settimana di ricovero (totali 23 gg tra tracheotomia provvisoria e operazioni) tutte le sere, con un ciuffetto di peli di Dora, che era ricoverata nella clinica San Marco di Padova, mi recavo alla Basilica del Santo per pregare e chiedere un aiuto di qualsiasi tipo a questo Santo tanto venerato dalla mia famiglia.
Mio nonno, papà di mia mamma  è nato con una malformazione alla gola, totalmente sparita dopo una visita al Santo, mio bisnonno durante una grande epidemia che colpì le sue mucche portò un pezzo di carne sulla tomba del Santo e improvvisamente le mucche guarirono.
Non sono racconti tramandati, queste cose fanno parte della mia famiglia.
Io personalmente le ho sempre ascoltate ma non ci ho mai creduto davvero.
Fino a quando per un motivo che mi faceva soffrire, mi sono ritrovata a pregare ogni sera in Basilica a Padova.
Non ero pronta a perdere Dora, non lo si è mai, ma qualcosa mi spingeva a sperare e a credere.
Ricorderò sempre quel giorno, poche ore prima della sua operazione per la tracheotomia definitiva, squillò il mio cellulare, era la dottoressa Mara che mi voleva annunciare che quella dannata massa era sparita…
Ancora ricordo quelle parole e il mio pianto disperato.
Nessuna tracheotomia definitiva, Dora è stata operata con lateralizzazione della laringe e ha vissuto serena e felice altri 3 anni.

Un miracolo? Io non so spiegarlo ma quel momento mi ha cambiato la vita.
Sant’Antonio è entrato a far parte di me, il 13 Giugno non è più un giorno come gli altri e in qualche modo lo porto sempre con me.

Questo cammino si chiama L’Ultimo Cammino di Sant’Antonio, è diverso dalla processione che viene fatta il 13 Giugno attorno alla basilica del Santo.
E’ un cammino impegnativo quando emozionante.
Dura una notte intera e il percorso è di 26 km.
Trovate tutte le info QUI.
Viene fatto una volta all’anno, le segnaletiche sono presenti sempre ma vi consiglio di farlo con il tour organizzato.

E’ stato un cammino di RINGRAZIAMENTO il mio.
È stato faticoso quanto emozionante, io sono stata quasi sempre in silenzio come a voler elaborare qualcosa.
Le lacrime nel momento in cui abbiamo visto in lontananza la Basilica del Santo, dopo 9 ore di cammino e quasi 30 km sono uscite quasi a tutti, che soddisfazione!
Dora era con me in ogni passo.
Grazie a tutte voi per avermi seguito su IG Stories, dandomi forza e incoraggiandomi.

W Sant’Antonio!

Beauty Blogger-Beauty Editor-MUA-Curvy Girl- Autrice di "Make-Up.Vi racconto i suoi segreti e la sua storia" Aliberti Editore

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *