|| Food || L'acqua di zenzero fai da te per cucinare e diminuire l'uso di olio e burro

acquadi zenzero

Famosissime ormai le proprietà dello zenzero, che vi riporto comunque velocemente qui sotto.
Molte di voi sicuramente saranno cadute nella moda dell’acqua zenzero-miele-limone da bere per dimagrire, ottima e sicuramente salutare ma non so quanto miracolosa.

foto da Pinterest

Zenzero:
– dissetante
– drenante
– digestivo
– aumenta metabolismo
– detox
– contro la nausea
– anti-tumorale
-aiuta l’eliminazione dei gas intestinali
– antinfiammatorio
– antibatterico

Quello di cui vi voglio parlare oggi è un metodo che noi adottiamo da anni per diminuire l’uso di oli in cucina.
La famiglia di Fra produce olio di oliva per uso famigliare da sempre e nella mia di famiglia mi sono resa conto andando a vivere da sola, di olio se ne fa da sempre un grande abuso.

Nella cucina italiana in generale si utilizza tantissimo l’olio, il burro, oli alternativi o misti senza pensare alle quantità giuste.
A volte semplicemente per soffriggere altre volte per cuocere in due dita di olio una bistecca.
In questi errori mi ci metto dentro anch’io, nell’uso e abuso di olio soprattutto in quantità errate.
L’olio di oliva ha enormi benefici ed è sbagliato eliminarlo totalmente, soprattutto se utilizzato a crudo ma ogni tanto ci piace rieducarci nell’uso e nell’eccesso.

Quindi ogni tanto, per 28 giorni io e Fra riprendiamo a cucinare con acqua di zenzero, riducendo a soli tre giorni a settimana l’uso di olio d’oliva o riducendolo ad un cucchiaio al giorno.
Spesso non utilizziamo assolutamente l’olio evo durante lo cottura ma lo aggiungiamo solo alla fine, a crudo.
Alcuni cibi hanno bisogno di una cottura più prolungata quindi ecco tornare utile l’acqua di zenzero!

Come ottengo l’acqua di zenzero?
In una pentola facciamo bollire un litro e mezzo/due litri di acqua naturale con una radice intera di zenzero tagliata a fettine.
Portiamo ad ebollizione e lasciamo bollire per 5 minuti.
Lasciamo raffreddare completamente lasciando in infusione lo zenzero dentro all’acqua.

Quando é completamente freddo togliere le fettine di zenzero e buttarle.
Imbottigliamo e conserviamo in frigo con qualche goccia di limone per 5 giorni o anche una settimana.
(il limone serve per evitare le muffe ma non altera assolutamente il sapore dei cibi).

Avrete ottenuto un’acqua leggermente oleosa ricca di proprietà anche drenanti e dimagranti perfetta per essere utilizzata nella cottura dei vostri cibi.
Fate attenzione perché durante la cottura dovrete aggiungere spesso acqua soprattutto in caso di scaloppine o cotture di verdure perché a differenza dell’olio evapora velocemente.

Ecco qualche esempio di ricetta realizzata con SOLA acqua di zenzero, zero olio o altri grassi:

Polpette in acqua di zenzero

Polpette:  400 gr di carne macinata (o soia in hamburger), prezzemolo qb, 1 cucchiaio di farina integrale di segale, 1 cucchiaio di pan grattato integrale, sale e pepe qb, una spezia a piacere (curcuma o curry), un albume di uovo
Tritare tutto insieme e formare delle palline passandole sui semi di chia.

Sugo: acqua di zenzero, un cucchiaio di concentrato di pomodoro, cicerchie lessate, basilico, sale e pepe qb

Piadine con cime di rapa e pollo al curry

Le piadine in questo caso sono totalmente integrali di farro.
Trovate la ricetta QUI.

Per il pollo:
In una padella con fondo in pietra mettere acqua di zenzero, misto per soffritto (sedano, carota e cipolla), far sobbollire e aggiungere pollo leggermente passato nella farina integrale, aggiungere il curry e cuocere aggiungendo man a mano l’acqua di zenzero.
Addensare la crema a piacere.
Sale e pepe QB.

Beauty Blogger-Beauty Editor-MUA-Curvy Girl- Autrice di “Make-Up.Vi racconto i suoi segreti e la sua storia” Aliberti Editore

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *